Comune di Ovaro

Benvenuti nel sito del Comune di Ovaro

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Edilizia Privata

Le istanze e la documentazione necessaria all’esecuzione degli interventi edilizi sono presentate dai soggetti individuati ai sensi dell’articolo 21 della legge regionale n. 19/2009 e controfirmate dai professionisti dagli stessi incaricati.

Dal 7 settembre 2017 è in vigore la nuova modulistica unificata regionale in materia edilizia, che recepisce le modifiche introdotte dalla L.R. 29/2017 (Decreto n. 6009/TERINF dd. 07-09-2017).

Autorizzazione Paesaggistica

L'autorizzazione paesaggistica deve essere richiesta quando gli interventi ricadono in zone vincolate, ovvero in tutti i casi previsti dal D.Lgs. 42/2004, dall'Accordo Regione MiBAC e dal D.P.Reg. 149/2012. L'autorizzazione paesaggistica è preliminare al rilascio del titolo edilizio previsto dalla L.R. 19/2009.Per determinati interventi edilizi, è prevista una procedura semplificata che prevede tempi ridotti per la conclusione del procedimento. 

Diritti di segreteria

ATTO IMPORTO €.
Permesso di costruire 70,00
SCIA 70,00
DIA alternativa al PdC 70,00
Domanda di accesso carraio 70,00
Certificato di destinazione urbanistica 25,00
Domanda autorizzazione paesaggistica 51,65

Modalità di versamento (c/o qualsiasi ufficio postale o mediante bonifico bancario)

COMEGLIANS FORNI AVOLTRI OVARO
c.c.p. n. 14826333 c.c.p. n. 14936330 c.c.p. n. 15145337
BANCA POPOLARE FRIULADRIA SPA BANCA POPOLARE FRIULADRIA SPA UNICREDIT BANCA SPA
IBAN : IT 90Z0533663760000035308183 IBAN: IT 27B0533663760000035307880 IBAN: IT 19U0200864020000110041173

Best pratice

Nell'ambito della promozione della cultura dei materiali da costruzione tradizionali ed il rispetto delle tipologie architettoniche locali, nella presente sezione viene pubblicata la best pratice selezionata nel 2014 relativa al recupero di un edificio nel rispetto delle tipologie architettoniche locali.

Terre e rocce di scavo

L'art. 41-bis del D.L. 69/2013 ("Decreto del Fare"), introdotto dalla legge di conversione n. 98/13, innova la precedente normativa di settore disponendo i requisiti e le condizioni per operare con le terre e rocce da sca provenienti da attività di piccole dimensioni (< 6000 mc) o da attività o opere non soggette a valuzione d'impatto ambientale (VIA) o ad autorizzazione integrata ambientale (AIA).

Per ogni apporfondimento e per scaricare la modulistica necessaria, si rimanda al sito dell'ARPA FVG: