Comune di Ovaro

Benvenuti nel sito del Comune di Ovaro

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Ovaro > Turismo > Passeggiate ed Escursioni

PASSEGGIATE ED ESCURSIONI

Foto di un Fiore

Ovaro, con la sua splendida cornice naturale che racchiude, in un accavallarsi di prati e boschi, le sue tredici frazioni, non a caso è definita il balcone della Val Degano: un balcone che si apre in direzione della Val Pesarina, dei monti Zoncolan, Tamai, Arvenis, Col Gentile ed è la sede ideale per passeggiate ed escursioni in piena libertà.

La vallata offre bellissime camminate piú o meno impegnative, nei dintorni degli stessi centri abitati. Dalla località di S. Martino imboccando il sentiero per Luint e Mione si giunge al Palazzo Micoli-Toscano, meglio conosciuto come "Casa dalle cento finestre"; in seguito alla visita al palazzo di origine ottocentesca si ridiscende a fondovalle lungo il sentiero che porta alla Pieve di S.Maria di Gorto; rientro alla località S. Martino dove è possibile visitare gli scavi della recente campagna archeologica che ha messo in luce i resti di una basilica paleocristiana.

Notevole interesse storico artistico suscitano le diciassette chiese dislocate nelle varie frazioni, con il loro patrimonio ecclesiastico di affreschi, pale d'altare e sculture lignee di pregiata fattura artigianale. Da segnalare il piccolo museo presente nella Pieve di Gorto.

Un'altra possibile escursione prevede la partenza dal Vivaio Forestale Ombladina di Ovaro verso il Casolare Roncs e la Casera Amboluzza di Sopra, situata in un'ampia e panoramica radura, si prosegue in direzione di Cludinico, dove, ancora oggi si diramano i sentieri che portano al Rio Malon ed alla Creta d'Oro, testimonianze dell'antica miniera di carbone.

Dalla frazione di Liariis percorrendo una tortuosa e ripida strada asfaltata si raggiunge il punto agrituristico di Pozôf e quindi si prosegue per la vetta e il comprensorio sciistico del monte Zoncolan. Questo percorso è molto conosciuto in ambito ciclistico per le difficoltà altimetriche che lo caratterizzano al punto da contendersi con il celebre Mortirolo l'appellativo di "salita più dura d'Italia".

Infine da Lenzone, imboccando la vecchia strada che porta alle "Valli" è possibile visitare le Malghe Arvenutis e Malga Claupa e la vetta dell'Arvenis, a quota 1967. E' possibile anche percorrere un circuito escursionistico-gastronomico che collega tra loro le varie malghe della vallata a partire dal rifugio alpino "Losa".

 

Foto panoramica della Pieve di Gorto

DA OVARO ALLA PIEVE DI GORTO (20 min.)

In fondo al paese, a destra, si imbocca la discesa asfaltata che conduce a Cella; da Cella si sale poi al colle di Pieve.

Escursione non impegnativa, consigliabile a tutti.

S. MARTINO - MIONE - PIEVE DI GORTO - S. MARTINO

Dalla località di S. Martino imboccando il sentiero per Luint e Mione si giunge al Palazzo Micoli Toscano, meglio conosciuto come "Casa dalle cento finestre", in seguito alla visita al palazzo di origine ottocentesca si ridiscende a fondovalle lungo il sentiero che porta alla Pieve di S. Maria di Gorto; rientro alla località S. Martino e fine dell'escursione.

Escursione non impegnativa, consigliabile a tutti.

DAL VIVAIO FORESTALE DI OVARO A CLUDINICO

Con partenza dal Vivaio Forestale di Ovaro verso il Casolare Roncs e la Casera Amboluzza di Sopra, situata in un'ampia e panoramica radura, si prosegue in direzione di Cudinico e rientro al Vivaio Forestale lungo la "Strada Vecchia" di Cludinico e fine dell'escursione.

Escursione piuttosto impegnativa, consigliabile ad esperti.

(Nell'ambito di Cludinico si diramano ancora oggi i sentieri che portano al Rio Malon ed alla Creta d'oro, testimonianze dell'antica miniera di carbone.)

S.MARTINO - OVASTA - MIONE - S.MARTINO

Dalla località di S. Martino in direzione di Luincis, proseguimento per Prat dal Roncli, Gerclar, Samaior. Dopo una breve sosta ad Ovasta, caratterizzata dai bellissimi portali di ingresso alle abitazioni, si prosegue verso i Mulini della Iesola, gli stavoli di Chiastellir di Luint e poi verso Mione, dove si potrà visitare il Palazzo Micoli Toscano. La visita si conclude con il rientro in località S. Martino.

Escursione non impegnativa, consigliabile a tutti.

DA LENZONE AL MONTE ARVENIS

Da Lenzone, imboccando la vecchia strada che porta alle "Valli" ed alla Malga Arvenutis si prosegue per la Malga Claupa e la vetta dell'Arvenis, a quota 1967. La fine dell'escursione è prevista con il rientro a Lenzone.

Escursione piuttosto impegnativa, consigliabile ad esperti.

OVARO - CLAVAIS - TERRITORIO DI COMEGLIANS - OVARO

Foto della Chiesetta del Carmine

Con partenza dalla Piazza "Ex-Stazione della Ferrovia" di Ovaro in direzione di Lenzone, si prosegue per Liariis, con breve sosta alla Chiesetta del Carmine. Lungo sentieri tra prati e boschi, si giunge all'abitato di Clavais, situato a 826 m. di altitudine. In seguito da Clavais si scende verso la località Braida e, attraverso il territorio del Comune di Comeglians, si rientra ad Ovaro passando per il percorso vita tra Baus e Chialina. Fine dell'escursione alla Piazza "Ex-Stazione della Ferrovia" di Ovaro.

Escursione non impegnativa, consigliabile a tutti.